Alex Baroni

Cantautore

α Milano 22 dicembre 1966
ω Roma 13 aprile 2002

“La vita si arrese / e il cielo mi prese con sé”

Alessandro Guido Baroni, in arte Alex Baroni, nasce a Milano il 22 dicembre del 1966. Dopo la laurea in chimica intraprende la strada dell’insegnamento e come seconda attività canta nei locali milanesi. Siamo nei primi anni Novanta e Alex Baroni inizia anche collaborazioni come corista con Francesco Baccini, Spagna e Rossana Casale. A dargli una certa popolarità è Eros Ramazzotti che, dopo averlo portato in tournée, nel 1994 produce “Fuorimetrica”, l’album d’esordio: con l’artista romano Baroni duetta nel brano “Non dimenticare Disneyland”. Entra nell’Orchestra della RAI e, nel 1996, è al Festival di Sanremo, in qualità di corista.

Nel 1997 partecipa a “Sanremo Giovani” con il brano “Cambiare”, vincendo il “Premio Volare” intitolato alla memoria di Modugno assegnato dalla giuria di qualità, quell’anno presieduta da Luciano Pavarotti.

Il brano sanremese “Cambiare” è contenuto nel secondo album che porta il suo nome d’arte. L’album vende un milione di copie e diventa disco d’oro.

Il 1997 è anche l’anno in cui conosce Giorgia. Il rapporto tra i due durerà cinque anni, per interrompersi qualche mese prima del drammatico incidente stradale che ha coinvolto l’artista.

Nel 1998, partecipa nuovamente al Festival di Sanremo, questa volta nella «Categoria Big» con il brano “Sei tu o lei (Quello che voglio)”. Nel settembre dello stesso anno il suo nome acquista risonanza in vari paesi europei (tra cui Paesi Bassi, Germania, Svizzera e Polonia), grazie al disco intitolato “Onde”, dal titolo del brano che, nel frattempo, è diventato il suo più grande successo fuori dai confini italiani. A febbraio1999 Baroni viene premiato in Campidoglio con l’«Oscar dei Giovani 1998». Nel successivo mese di settembre esce il suo terzo album, “Ultimamente” nel quale è contenuta la canzone, drammaticamente profetica, “E il cielo mi prese con sé” scritta da Renato Zero.

Il disco riceve il favore delle radio, ma non riesce ad eguagliare le vendite dei due album precedenti. Baroni intraprende un lungo tour di due anni, nel quale non si risparmia, concedendosi ai fans con concerti gratuiti e di beneficenza. In quegli anni trova anche l’occasione di dedicarsi ad uno dei suoi più grandi amori musicali, le canzoni dei Beatles. Partecipa infatti a un omaggio a Lennon e McCartney, che ha visto l’intervento anche di Mina, poi, nei primi mesi del 2002 è il protagonista di “Beatles for ever”, uno spettacolo andato in scena al teatro Sistina di Roma con la partecipazione di Massimo Di Cataldo.

Il 19 marzo 2002, sulla circonvallazione Clodia a Roma, Baroni viene travolto da un’automobile che stava facendo inversione di marcia in un angolo nascosto. Alex era a bordo di una moto: l’impatto lo fa sbalzare e finire in strada, dove un’altra auto, che viaggiava a velocità sostenuta, lo investe per la seconda volta. Dopo un coma durato 25 giorni, muore all’Ospedale di Santo Spirito il 13 aprile 2002 all’età di 35 anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info - Line

Per  informazioni contattare il numero 02-823.967.22 dal Lunedì al Venerdì 9:00/13:00 - 14:00/18:00 Mail: info@fondovs.it

Altri modi per donare

Con bonifico bancario
Intestato a Fondo Vittime della Strada
BancoPosta
IBAN: IT91R0760101600000097175442

Con bollettino postale
Intestato a Fondo Vittime della Strada
Conto corrente postale n° 97175442

Il Fondo Vittime della Strada è gestito dalla AFVS - Associazione Familiari e Vittime della Strada - ONLUS, Sede Legale: Viale Abruzzi 13/A – 20131 Milano – Codice Fiscale n. 97425270150 – P.IVA 07712560965 - Fondo Vittime della Strada è un marchio registrato.